FAQ

1. Le risposte alle domande più frequenti

Che cos'è un istituto di pagamento?

Con la Direttiva Comunitaria 2007/64/CE, recepita con D. Lgs. 11/2010 nell’ordinamento giuridico italiano, è stata introdotta una nuova forma di operatore finanziario, così definito dalla normativa:

“istituto di pagamento: una persona giuridica che è stata autorizzata, a norma dell’articolo 10, a prestare ed eseguire servizi di pagamento in tutta la Comunità”.

Che cos'è un conto di pagamento?

Il nostro conto è lo strumento ideale per effettuare pagamenti o trasferimenti di denaro, in modo semplice, comodo e sicuro. Inoltre, consente di usufruire di molteplici servizi bancari come bonifici, giroconti, home banking, pagamenti utenze, ricariche telefoniche, ecc..

Chi può aprire un conto di pagamento?

La soluzione CityPoste Payment risponde alle esigenze di molteplici utenti, ad esempio di chi:

• effettua acquisti su Internet e vuole separare, per praticità o sicurezza, il conto per gli acquisti da quello di deposito;

• non ha un conto corrente bancario e vuole disporre di servizi bancari e assicurativi;

• vuole evitare i costi dei conti correnti bancari (imposte, canoni, ecc.;

• è all'estero per lavoro o studio e deve poter ricevere e prelevare denaro contante;

• vuole crearsi un vero e proprio salvadanaio elettronico;

• vende/acquista on line beni e/o servizi e vuole ricevere/effettuare pagamenti online attraverso la moneta elettronica in modo sicuro e veloce.

Perché aprire un conto CityPoste  Payment?

Quello CityPoste Payment è un conto di pagamento con bassi costi di gestione, privo di altre spese tipiche dei conti correnti bancari e/o postali (ad esempio, l'imposta di bollo)e con molte operazioni ompletamente gratuite o con costi nettamente inferiori rispetto ai conti corrente bancari normali.

Quali servizi offre?

Il conto CityPoste consente di effettuare nell’immediato:

  • bonifici
  • pagamenti di tutti i tipi di bollettini
  • domiciliazioni delle utenze
  • pagamenti dell'ICI e del Canone Rai
  • accrediti stipendio e/o pensione
  • pagamenti di bollette

e in futuro si potranno effettuare anche:

  • ricariche telefoniche e tessere TV digitale terrestre (Mediaset Premium)
  • pagamento MAV/RAV
  • pagamento dei moduli F23/F24

Qual è la differenza tra il conto CityPoste Payment e una normale prepagata?

Il conto di pagamento è stato ideato per inviare, in maniera sicura, veloce ed economica i tuoi pagamenti. Entro il mese di novembre sarà associato al conto anche una carta di debito (BANCOMAT), che consentirà di effettuare acquisti o prelevare direttamente dagli sportelli automatici (ATM), ma è molto di più di una prepagata.

Il conto di pagamento, infatti, consente di usufruire di molteplici servizi che generalmente non sono disponibili con una prepagata: bonifici, domiciliazioni, accredito stipendio o pensione, versamento dei premi assicurativi, pagamento di bollette e molto altro ancora.

Cosa devo fare per aprire un conto CityPoste Payment?

Per aprire il tuo conto di pagamento sarà sufficiente rivolgerti alla filiale del circuito CityPoste Payment più vicina e chiedere tutta la documentazione necessaria.

Quali tipi di bollettini posso pagare presso un punto CityPoste Payment?

Nei point CityPoste Payment sarà possibile pagare tutti i tipi di bollettini di conto corrente postale.

Che cos'è il Bonifico SEPA Credit Transfer (SCT)

Il bonifico SCT è un servizio che permette al debitore (ordinante) di impartire alla propria Banca un ordine pagamento in euro a favore di un suo creditore (beneficiario) la cui Banca ha sede in Italia o in un Paese SEPA.

Eventuali rischi tipici possono essere imputati a: ritardo o mancata esecuzione dell’ordine di pagamento nelle ipotesi di caso fortuito o di forza maggiore non imputabili direttamente alla Banca.

Che cosè il Servizio Incassi SEPA Direct Debit (SDD) Core e B2B

Il Servizio consente al creditore di disporre incassi da addebitare sul conto corrente del debitore, aperto presso una Banca aderente al servizio SDD e situata in Italia o in uno qualsiasi dei paesi dell’Area SEPA.
Presupposto del servizio è la sottoscrizione da parte del debitore dell’autorizzazione all’addebito in conto presso il creditore (mandato).

Il cliente creditore invia le disposizioni di incasso alla Banca che provvede a inoltrarle alla Banca del debitore, la quale esegue l’addebito alla scadenza, dopo aver verificato la congruenza dell’addebito disposto con eventuali opzioni sottoscritte dal debitore all’atto della stipula del contratto.
Il Servizio è disponibile in due versioni:

  • SDD Core, servizio standard di addebito in conto corrente utilizzabile dal creditore sia nei confronti di debitori classificati dalla propria banca come consumatori sia nei confronti di debitori classificati come non consumatori o micro-imprese.
  • SDD B2B, utilizzabile dal creditore esclusivamente nei confronti di debitori che rivestono la qualifica di non consumatori o di micro-imprese, che consente di inviare/ricevere incassi e insoluti in tempi più brevi rispetto alla tipologia SDD Core.

Eventuali rischi tipici possono essere imputati a:
Ritardo o mancata esecuzione dell’ordine di pagamento nelle ipotesi di caso fortuito o di forza maggiore non imputabili direttamente alla Banca.

2. Le risposte alle domande più frequenti sul sistema QuiPay

Quali bollettini possono essere pagati presso un punto QuiPay?

Presso i nostri Uffici sarà possibile pagare tutte le diverse tipologie di bollettini:

  • Bollettini Bianchi: riconoscibili perché presentano, in basso a destra, il codice numerico 123 e devono essere compilati in tutti i campi;
  • Bollettini premarcati: riconoscibili perché presentano, in basso a destra, i codici numerici 896 o 674. I bollettini con codice 896 sono già precompilati anche nel campo importo, mentre nei bollettini con codice 674 l’importo è liberamente definibile dal cliente;
  • Bollo Auto;
  • Pratiche auto: di prossima attivazione.

Il pagamento può essere effettuato anche con il bancomat o carte di credito?

Per il momento il pagamento potrà essere effettuato esclusivamente per contanti. Successivamente, saranno attivate le nostre carte di debito, attraverso le quali sarà possibile pagare le proprie bollette.

C'è un limite d'importo pagabile presso uno sportello QuiPay?

Fino a quando non saranno attivate le nostre carte di debito, l’importo massimo per ogni operazione non potrà superare € 1000,00.

Si possono avere più postazioni attive presso un unico sportello QuiPay?

Si sarà possibile attivare, c/o un unico punto QuiPay, più postazioni attive per il pagamento bollettini.

Quale tipo di connessione internet è necessario utilizzare?

Per operare con il sistema QuiPay è necessario possedere una connessione veloce, ma potrebbe essere sufficiente anche utilizzare una chiavetta internet.

PER APRIRE UN PUNTO “QUIPAY” BISOGNA AVERE UNA QUALIFICA PARTICOLARE?

Sì, per poter essere attivato come punto QuiPay occorre essere iscritti all’OAM – Organismo degli Agenti finanziari e Mediatori creditizi - nella Sezione speciale Agenti che svolgono esclusivamente servizi di pagamento.

CHI E’ L’AGENTE CHE PRESTA ESCLUSIVAMENTE SERVIZI DI PAGAMENTO?

E’ agente nei servizi di pagamento il soggetto iscritto nella sezione speciale dell’elenco degli agenti in attività finanziaria che promuove e conclude contratti relativi alla prestazione di servizi di pagamento, su mandato diretto di intermediari. Tali soggetti sono tutti gli agenti che svolgono o vogliono svolgere esclusivamente servizi di pagamento per conto di Istituti di moneta elettronica e istituti di pagamento Italiani (Elenco disponibile sul sito di Banca d’Italia).

PER OTTENERE LA QUALIFICA DI AGENTE IN SERVIZI DI PAGAMENTO OCCORRE FREQUENTARE UN CORSO DI FORMAZIONE?

Sì, è necessario aver frequentato uno specifico corso di formazione, della durata minima di almeno otto ore di frequenza effettiva, al termine del quale è necessario superare uno test finale di valutazione, con rilascio di uno specifico attestato.. Il corso potrà essere organizzato dalla casa mandante , anche con modalità on line. Per coloro che vorranno aderire al servizio QuiPay, il corso sarà tenuto direttamente da CityPoste Payment Spa e potrà essere seguito c/o la sede dell’Istituto stesso o anche on-line, nella modalità e-learning. Per saperne di più, si rimanda alla Circolare OAM n. 12/13 (se possibile fare rimando al link http://www.organismo-am.it/Docs/Circolare%20n.%2012-13_Cdg_20130220_(def).pdf).

QUALI SONO GLI ALTRI REQUISITI NECESSARI PER L’ ISCRIZIONE?

Per le persone fisiche:

- cittadinanza italiana o di uno Stato dell'Unione europea ovvero di Stato diverso secondo le disposizioni dell'articolo 2 del Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, di cui al Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286,

- domicilio nel territorio della Repubblica;

- licenza di scuola media inferiore.

Per le persone giuridiche:

- sede legale e amministrativa o, per i soggetti comunitari, stabile organizzazione nel territorio della Repubblica.

Sia per le persone fisiche che per le persone giuridiche, possesso di:

- Casella di posta elettronica certificata e di una Firma Digitale con lo stesso valore legale della firma autografa ai sensi del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e relative norme di attuazione.

- Requisiti di onorabilità previsti dall’articolo 15 del Decreto Legislativo 141/2010;

- Requisiti di professionalità indicati all'articolo 4 del Regolamento 256/2012. Per i soggetti diversi dalle persone fisiche, i requisiti si applicano a coloro che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo e, limitatamente ai requisiti di onorabilità, anche a chi detiene il controllo della società;

- Requisiti di professionalità: costituisce requisito indispensabile per l’iscrizione nella Sezione speciale dell’elenco la frequenza di un corso di formazione professionale curato dall’intermediario mandante relativo ai servizi di pagamento prestati e riferito in particolare ai presidi di tutela della clientela e in materia di antiriciclaggio.

QUANTO COSTA L’ISCRIZIONE?

Le disposizioni inerenti il versamento dei contributi di iscrizione nella Sezione speciale dell’elenco degli Agenti in attività finanziaria per gli agenti che prestano esclusivamente servizi di pagamento sono state stabilite con la Circolare OAM n. 11/13 ( http://www.organismo-am.it/Docs/Circolare%20n%20%2011-13_Cdg_20130122_(def).pdf )